Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 223.731.978
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 14/03/2020

Lecco: V.Sora: 66 µg/mc
Merate: 65 µg/mc
Valmadrera: 68 µg/mc
Colico: 63 µg/mc
Moggio: 85 µg/mc
Scritto Sabato 29 marzo 2014 alle 18:18

''Più Casatenovo'' con Gugliemo Colombo, il candidato sindaco dell'intero centrodestra

Si chiama Guglielmo Colombo il candidato sindaco di ''Più Casatenovo'', la formazione civica ma ispirata al centrodestra che si presenta alla elezioni amministrative di maggio decisa a guadagnarsi la fiducia dei cittadini.
59 anni, originario di Missaglia ma residente a Casatenovo per oltre vent'anni, Colombo si è presentato stamani alla stampa, scelto come candidato dalle formazioni di centrodestra: Forza Italia, Lega Nord e NCD, oltre agli indipendenti della società civile.

Guglielmo Colombo, candidato sindaco di Più Casatenovo

Ad introdurre la sua figura è stato Marco Pellegrini, attuale consigliere comunale tra le fila della minoranza. ''Il candidato sindaco è una persona conosciuta e stimata, che arriva dalla società civile e vanta un impegno sociale di rilievo. Siamo giunti a lui dopo un attento confronto interno sul cui risultato ci sentiamo soddisfatti. Anche la scelta del simbolo è stata condivisa e appoggiata da tutti''.
Sposato e laureato in ingegneria, Colombo è forte di una lunga esperienza manageriale, con incarichi che lo hanno portato a vivere per alcuni periodi all'estero: negli Stati Uniti e più di recente in Cina, dove è rimasto per tre anni, prima di fare ritorno in Italia e più precisamente a Maresso, dove attualmente vive.

Colombo con Marco Pellegrini

Non è tuttavia un neofita della politica locale: negli anni Novanta era stato esponente del consiglio comunale casatese, quando sindaco era l'avvocato Angelo Perego. In quell'occasione aveva ricoperto il ruolo di assessore ai servizi sociali. E poi come dicevamo, Colombo vanta alcune esperienze nel campo sociale: fondatore di Mater Vitae, associazione impegnata nella tutela delle madri in difficoltà, nonchè della scuola di ispirazione cattolica ''La traccia'' con sede a Bevera e Arlate di Calco, di cui è stato presidente sino al 2011.
Ma com'è nata la sua candidatura? ''Da una provocazione - ha replicato Colombo - che è arrivata dal mio amico Mauro Riva. Siamo cresciuti insieme, abbiamo condiviso tante esperienze e soprattutto è una persona di cui mi fido molto. Ho quindi iniziato a ragionare su questa ipotesi, accettando definitivamente dopo aver conosciuto le persone che stanno condividendo con me questo cammino. Tutte loro hanno voglia di porsi al servizio della società civile con passione ed entusiasmo e questo è fondamentale''.

Il candidato sindaco con i sostenitori

Non ha voluto sbilanciarsi ancora sul programma, nè sui temi sui quali fonderà la propria campagna elettorale, ma quello su cui il candidato Guglielmo Colombo vuole puntare è l'approccio nei confronti dei casatesi. La parola d'ordine è positività, come indica la scelta del nome della lista, ''Più Casatenovo''.
''Sono convinto che la costruzione di qualcosa di importante in questo paese sia possibile. Speriamo molto nell'esito di questa competizione, ma indipendentemente da ciò, è l'avventura che vivremo insieme che sta alla base della scelta di candidarmi. Non guarderemo il passato, ma al futuro, con uno slancio nuovo''.
Non è ancora stata composta ufficialmente la squadra dei candidati che faranno parte della lista: tuttavia gli esponenti di ''Più Casatenovo'' spiegano che il grosso è stato fatto. I membri saranno esponenti dei partiti che hanno lavorato alla formazione della lista, ma soprattutto della società civile e naturalmente, delle tante frazioni di cui si compone il comune casatese.
''Vorremmo riuscire a dare risposte ai problemi concreti: la politica del resto deve porre le condizioni per guidare la società fuori dalla crisi'' ha detto Colombo.


''Sono contento di come abbiamo lavorato - ha aggiunto Mauro Riva, esponente di NCD - perchè nonostante le discussioni non siano mancate, siamo riusciti a raggiungere l'obiettivo finale''.
L'importanza di una lista civica che potesse rappresentare la società civile, seppur con l'appoggio esterno dei partiti, è un tema che ha evidenziato Christian My, referente di Forza Italia per il territorio casatese. ''Fondamentale è che i cittadini si sentano al centro del progetto. In più possiamo contare su un candidato sindaco equilibrato, un imprenditore capace che vanta un'esperienza estera, il che potrà essere sicuramente un valore aggiunto''.
''Siamo certi di farcela'' ha invece commentato Claudio Viscardi, consigliere della Lega Nord, mentre Marco Pellegrini, indipendente, ha posto più volte l'accento sul concetto di società civile, vero e proprio baluardo per la lista ''Più Casatenovo''.


E' intervenuta alla presentazione del candidato anche Rosanna Rampin, che aveva manifestato a più riprese la volontà di presentarsi alla guida di una lista civica ispirata al centrodestra. L'attuale consigliere in forza al gruppo Pdl-Lega ha però fatto un passo indietro a favore di una scelta che fosse condivisa dall'intero centrodestra: un gesto positivo, che Guglielmo Colombo ha voluto sottolineare. ''Ringrazio Rosanna per ciò che ha fatto e per la fiducia e l'entusiamo che ha voluto concedermi'' ha spiegato il candidato, che assicura, in caso di vittoria, di svolgere il proprio incarico a tempo pieno.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco