Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 246.975.329
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 03 ottobre 2014 alle 18:07

Casatenovo: 'Galbusera', lavoratori in forze all'azienda per altri 2 mesi. Siglato l'accordo

Proroga di altri due mesi per i lavoratori del comparto produttivo, rimasti in forze alla Galbusera Formaggi di Casatenovo. Nella giornata odierna le sigle sindacali e i vertici della storica azienda alimentare con sede a Cassina de' Bracchi, hanno raggiunto un accordo per estendere il rapporto di lavoro.
La Galbusera Formaggi di Casatenovo
I dipendenti, per i quali la cassa integrazione in deroga era scaduta con il mese di agosto, resteranno in forze all'azienda sino alla fine di novembre. Scongiurato per il momento, il rischio licenziamento, che era apparso molto vicino qualche settimana fa.
''Nell'accordo sono coinvolti una quindicina di lavoratori, mentre nel frattempo alcune unità hanno trovato altre soluzioni occupazionali'' ha spiegato Stefania Sorrentino, segretario di Filcams Cgil.
Per altri due mesi i lavoratori percepiranno un salario dovuto al Tfr e ai compensi arretrati, ma allo stesso tempo matureranno i diritti lavorativi che spettano loro.
Una situazione che risulta tuttavia provvisoria; nelle ultime settimane si sono rincorse le voci che riguardano l'eventuale ingresso in Galbusera di un nuovo attore, capace di risollevare le sorti dell'azienda che, come noto, a seguito della crisi ha dovuto ridimensionare l'attività.
''Siamo fiduciosi, ma al momento non c'è ancora nulla di concreto'' ha concluso la Sorrentino.
Chiaramente la speranza dei dipendenti Galbusera impegnati in produzione (il settore che ha conosciuto le maggiori problematiche) è legata all'arrivo di operatori interessati a far ripartire a pieno regime l'azienda, aprendo loro nuove possibilità occupazionali.
Le difficoltà per la Galbusera erano iniziate le scorso anno, tanto che nell'estate 2013 era stata siglata la cassa integrazione in deroga per tutti i dipendenti in forze alla società, tra il comparto della produzione del burro e quello commerciale. L'ammortizzatore sociale è stato prorogato per tre volte, sino alla scadenza, avvenuta a fine agosto.
Nelle scorse settimane poi, si è costituita una new-co nella quale sono confluiti una decina di lavoratori, precedentemente occupati nel settore del commercio. Ad essa è stato affittato un ramo d'azienda. Per la restante forza lavoro invece, quella occupata nella produzione del burro (operai e impiegati), si resta in attesa di alternative. Nel frattempo i lavoratori restano per altri due mesi legati all'azienda.
Articoli correlati:
04.09.2014 - Casatenovo, Galbusera: il presidio sospeso, i lavoratori ancora in forze sino a fine mese
03.09.2014 - Casatenovo: trattativa alla Galbusera. Per una mattina sospeso il sit-in dei lavoratori
01.09.2014 - Casatenovo: è scaduta la ''cassa'' per i 24 ex lavoratori ''Galbusera'', rimasti senza lavoro
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco