Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.608.826
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 15 gennaio 2015 alle 18:29

Imu agricola e Iva pellet: il decreto esce dal Governo, il Parlamento non c’entra. Proprio perché non sono un soldatino incalzo l’Esecutivo perché si corregga

Veronica Tentori
A proposito di Imu agricola, credo sia il Senatore Arrigoni a far confusione. Infatti non c'entra nulla la polemichetta infantile sull'essere o meno soldatino, poiché il pasticcio è dovuto alla tardiva uscita di un decreto ministeriale che, come dice la parola stessa, è emesso direttamente dal Governo e non votato dal Parlamento.
Di tale provvedimento, io e gli altri parlamentari del PD sensibili al tema, non abbiamo condiviso il criterio dell'altitudine in base alla posizione della sede del municipio che non considera in alcun modo il parametro del dislivello e abbiamo evidenziato che in questo modo si crea una disparità di trattamento tra comuni che risiedono in area montana e i cui residenti affrontano le medesime difficoltà. Inoltre ritengo vada maggiormente diversificato il trattamento in modo da favorire l'attività agricola e la tutela del territorio, rispetto ai terreni incolti o abbandonati.
E proprio perché non sono affatto un soldatino, nell'interesse dei cittadini e del mio territorio mi sento in dovere di incalzare il Governo da me sostenuto, quando le cose non vanno come devono, in modo da cercare di correggerne gli errori. Ricordo ad Arrigoni che proprio grazie alla mobilitazione di oltre 150 parlamentari PD l'applicazione del decreto è stata rinviata e il Governo si è impegnato a rivederne i criteri.
Mi chiedo se questa stessa cosa possano affermarla invece i parlamentari della Lega, che ora si atteggiano da duri e puri, ma che in passato hanno fatto, loro sì, i soldatini di governi poco attenti - per usare un eufemismo - alle esigenze dei nostri territori, della nostra agricoltura e dei comuni. Suggerirei una maggior attenzione al Senatore prima di avventurarsi in terreni (agricoli) che conosce poco.
On. Veronica Tentori - XIII Commissione Agricoltura
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco