• Sei il visitatore n° 346.178.923
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 26 maggio 2015 alle 10:37

Missaglia: è stata l'attuale giunta a sospendere le opere previste in Via Merlini. E sui sottoservizi non è tutto vero quel che dice il sindaco

Alberto Spreafico
Gentile Casateonline,
chiedo cortese ospitalità per fare il punto su una questione che puntualmente viene riproposta dalla stampa e cioè via Merlini e le sue condizioni.
Lo spunto per il mio intervento deriva da un vostro articolo (20 maggio) nel quale si parla di una perdita idrica e della necessità di "rifare i sottoservizi", come affermato dal Sindaco.
Innanzitutto, non esiste alcuna "perdita idrica": infatti, i lavori di riparazione hanno riguardato le rete telefonica.
In secondo luogo, va precisato, per amor di verità, che tali lavori sono stati fatti in una zona NON interessata dai lavori di riqualificazione di via Merlini: infatti, in quel periodo quella zona era area di cantiere del condominio "Gussoni".
Quindi non capisco perché si debba sempre puntare il dito su una delle più belle e, soprattutto, più necessarie opere pubbliche realizzate a Missaglia negli ultimi 40 anni, ovvero il rifacimento di via Merlini, le cui attuali drammatiche condizioni sono visibili a tutti dopo tre anni di questa Amministrazione.
Al momento del cambio dell'Amministrazione, nel 2012, la strada era in condizioni dignitose, anche se non perfette, tant'è vero che erano già stati programmati ed appaltati sia un intervento di manutenzione straordinaria con il rialzamento della quota stradale in prossimità dell'incrocio con via Teodolinda sia altri interventi per la sistemazione dei punti deteriorati.
Tali interventi, benché già appaltati non sono stati mai realizzati per espressa volontà dell'attuale Amministrazione, che ha deciso, all'indomani della vittoria elettorale, di interrompere ogni intervento di manutenzione sulla strada, provocando di fatto un costante e inesorabile disgregamento della pavimentazione stradale (con grave pericolo per l'incolumità pubblica).
A peggiorare ulteriormente la situazione è stato poi il problema della tubazione dell'acqua potabile che, contrariamente a quanto affermato dai fenomeni del CIAB (la vecchia società che gestiva la rete pubblica in quegli anni), che aveva a suo tempo garantito la perfetta efficienza della tubazione, cosa che dopo pochi anni si è rivelata evidentemente sbagliata, infatti necessita di essere sostituita.
Sarebbe molto interessante chiarire ed indagare poi sul perché una tubazione posata circa 25 anni fa sia già da sostituire: bisognerebbe verificare se quella tubazione era idonea e conforme alle normative o se qualcuno, allora, ha fatto il furbetto.
Ma, aldilà del problema della tubazione dell'acqua che era e rimane un problema a TOTALE carico del nuovo gestore della rete idrica pubblica, non vi sono altri problemi ai sottoservizi, contrariamente a quanto affermato in più occasioni dal Sindaco, in quanto gli stessi sono stati tutti rifatti durate l'esecuzione dei lavori.
Infatti, a me risulta che tutti i gestori abbiano evidenziato che non vi sono problemi sugli impianti esistenti (ad eccezione ovviamente del tubo dell'acqua potabile) né mi pare percorribile la proposta del Sindaco di imporre ai gestori dei sottoservizi la costruzione di un cunicolo sotto la strada nel quale inserire tutte le tubazioni; proposta che, non a caso, è stata rigettata da tutti i gestori interessati perché irrealizzabile.
Pertanto mi spaventano le parole del Sindaco quando dice che la sistemazione di via Merlini avverrà solo quando verranno rifatti tutti i sottoservizi (quindi, devo supporre, anche quelli che funzionano i quali, per qualche misteriosa motivazione, dovrebbero essere spostati o rifatti dai gestori a loro spese solo perché lo chiede l'Amministrazione Comunale di Missaglia).
Io capisco che quelli del PD siano un po' malati di "annuncite" (come il loro segretario), ma a me sembra che si stia veramente passando ogni limite, annunciando interventi miracolosi a carico di non si sa chi, per rifare impianti che non sono da rifare, dopo avere scientemente interrotto la manutenzione della strada, accelerando di fatto il deterioramento del manto stradale, solo per mantenere fede ad un impegno elettorale (asfaltare completamente via Merlini) fatta ad alcuni residenti della zona.
Detto questo, l'Amministrazione Comunale di Missaglia è ovviamente libera di fare ciò che vuole, saranno poi i cittadini a giudicare il loro operato.
Io mi limito ad invitarli caldamente a non distruggere la più bella opera pubblica realizzata negli ultimi 40 anni, solo per una promessa elettorale motivata dall'odio politico che è stato generato e alimentato nei nostri confronti , e li invito a valutare soluzioni realistiche per i sottoservizi e, soprattutto, a considerare un intervento che mantenga quel decoro e quel prestigio che la nostra Amministrazione volle dare a via Merlini e a tutto il Paese e che svanirebbero con una volgare asfaltatura.

Cordiali Saluti,

Alberto Spreafico - Lega Nord Missaglia
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco