Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 242.361.295
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 21 giugno 2015 alle 23:35

Concorso per farmacisti: pubblicata la graduatoria. Dei 10 le nuove attività, una a Suello e una a Casatenovo

Ci sono voluti tre anni ma è - quasi - giunto a conclusione l'iter per la redazione della graduatoria dei professionisti che potranno aprire una nuova farmacia in Lombardia. La nostra regione è stata infatti una tra le prime - insieme a Toscana, Emilia, Veneto, Puglia, Lazio e Piemonte - ad arrivare al penultimo step del percorso dettato dalla legge del 2012 che ha imposto a tutte le realtà territoriali dello Stivale l'indizione di un concorso straordinario che da noi ha portato - nei giorni scorsi - alla pubblicazione di un lungo elenco, ordinato per punteggio ottenuto, di aventi diritto ad andare ad avviare una delle 341 nuove farmacie richieste dai sindaci e "autorizzate" - dopo una prima scrematura - dal Pirellone stesso. 10 i punti vendita che potranno essere aperti in provincia di Lecco.

CLICCA SULL'IMMAGINE PER INGRANDIRLA

La curiosità principale riguarda l'amministrazione di Olginate che ha fatto richiesta - stando al bando pubblicato sul sito di Regione Lombardia -  per... località Consonno. Rimanendo sempre nel distretto lecchese, una farmacia di nuova istituzione potrebbe essere creata a Galbiate, in località Ponte Azzone Visconti così come a Mandello del Lario in frazione Molina. Nel capoluogo invece, la classica insegna con la croce verde, potrebbe comparire in tra le vie Belfiore, Lamarmora e Corso Promessi Sposi. Se davvero fosse così, si tratterebbe della quindicesima farmacia della città. Due le richieste pervenute e accettate dall'amministrazione di Valmadrera, ai tempi - nel 2012 - guidata da Marco Rusconi: una per la frazione di Parè e l'altra per l'area di confine con Civate e Galbiate. Sarebbero - se effettivamente avviati - i punti vendita di farmaci numeri 3 e 4 per la cittadina ora retta dal sindaco Donatella Crippa. Di contro rappresentano invece "sedi vacanti" - al momento sprovviste dunque di questo genere di servizio - Pasturo e Suello (seppur per quest'ultimo comune nel bando sia contenuto un errore materiale che indica nella nuova farmacia che ha ottenuto l'ok dal Pirellone come la seconda presente in paese). A Casatenovo un nuovo farmacista potrebbe insediarsi nell'area sud della cittadina, probabilmente a Campofiorenzo, come aveva spiegato l'ex primo cittadino Antonio Colombo, o a Valaperta. Delle due domande presentate dall'amministrazione, infatti, una sola era stata accettata. A Merate - come da richiesta avanzata tre anni fa dall'assessore Giuseppe Procopio - la quinta attività troverà posto sulla sp54, a Brugarolo.
Come anticipato in apertura, l'iter, apertosi tre anni fa, non può ancora dirsi al momento concluso e non è ancora possibile annunciare il nome del professionista "assegnato" a ciascuna località. I vincitori saranno infatti contattati decorsi 60 giorni dalla pubblicazione della graduatoria (vengono infatti concessi due mesi per eventuali ricorsi). Ognuno di loro avrà poi tempo ulteriori 15 giorni per scegliere una sede e infine altri 6 mesi per aprire la sua nuova attività.
Sempre chiaramente se qualcuno accetti di fare impresa nel "borgo fantasma" di Consonno...
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco