• Sei il visitatore n° 345.266.647
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 30 luglio 2015 alle 15:58

Casatenovo: Molteni lascia la ''guida'' della Pro Loco. Il consiglio comunale lo ringrazia

Un ringraziamento davvero sentito quello che il consiglio comunale di Casatenovo ha tributato mercoledì sera allo storico presidente della Pro loco cittadina Attilio Molteni, per tutti ''Nino'', che proprio nelle scorse settimane ha lasciato la guida del sodalizio.
I rappresentanti delle associazioni che operano in paese, insieme all'Arma dei Carabinieri e alla Polizia locale hanno accolto l'invito del sindaco Filippo Galbiati a presenziare alla breve ma significativa cerimonia, per dire grazie ad una figura che con impegno e disponibilità, ha fatto davvero molto per il tessuto sociale di Casatenovo.

Nino Molteni con il sindaco Filippo Galbiati

La consegna di una targa a Nino Molteni a nome dell'intero consiglio comunale è stata preceduta da un pensiero del primo cittadino Galbiati e del vicesindaco Marta Comi, per due mandati assessore alla cultura e associazionismo, esperienza durante la quale ha potuto lavorare fianco a fianco con la Pro loco ed il suo instancabile presidente.
''Nino Molteni è stato per decenni tra le figure più presenti ed attive nel tessuto sociale di Casatenovo. Durante la sua esperienza a capo della Pro loco ha affiancato il Comune con serietà e pragmatismo'' ha detto Galbiati, parlando anche a nome dei suoi predecessori, presenti in sala consiliare: Antonio Colombo, Pino Corbetta e Fausto Casati, oltre che degli scomparsi Angelo Perego e Giovanni Maldini.

Nino Molteni con gli altri componenti della Pro loco

''In questi casi le parole da dire sono poche, perchè la storia dell'impegno di Molteni parla da sola. Lo ricordo sin da quando ero un ragazzino e oggi è ancora attivo nonostante il trascorrere degli anni. Ha collaborato con le associazioni di Casatenovo, che oggi vedo qui presenti, svolgendo un'azione di regia, grazie alla sua disponibilità continua''.

La targa consegnata dagli esponenti del consiglio comunale, di maggioranza e opposizione

In prima fila i sindaci emeriti Antonio Colombo, Pino Corbetta e Fausto Casati

Secondo il sindaco Galbiati, Nino Molteni incarna in tutto e per tutto i valori del volontario brianzolo, nel suo senso più positivo, grazie all'impegno e alla capacità di essere sempre presente, pur senza sentire l'esigenza di apparire, stando piuttosto ''dietro le quinte'', ma sempre con umiltà e senso di appartenenza al paese.
A seguire l'intervento, e soprattutto il grazie sentito, da parte del vicesindaco Marta Comi. ''Quello che consegneremo stasera è un piccolo segno a dimostrazione dell'affetto di Casatenovo che negli anni ha trovato in lui sostegno e guida. Nino Molteni ha saputo costruire il nostro paese come comunità civile e sociale e ha vissuto l'impegno in Pro loco incarnandone il significato'' ha detto l'assessore, ricordando l'atto di costituzione del sodalizio datato 1982, come emerso da una breve ricerca condotta in questi giorni dagli uffici comunali.

Molteni con Roberto Erba, delegato UNPLI Lecco

''Un uomo di grande intelligenza e dalla generosità non comune, esempio di senso civico. Non credo esista un'associazione casatese che possa dire di non avergli chiesto aiuto o semplicemente un consiglio. Da assessore alla cultura l'ho avuto sempre vicino, instancabile'' ha concluso.
Spazio quindi alla consegna della targa al presidente uscente della Pro loco, da parte del sindaco Filippo Galbiati con l'assessore Marta Comi e i capigruppo Daniele Viganò per la maggioranza, Claudio Viscardi e Loana Trevisol per l'opposizione.


Una pergamena è stata consegnata a Molteni anche da Roberto Erba, delegato UNPLI - unione delle Pro loco - per la provincia di Lecco.
''Grazie all'amministrazione comunale. In questi anni ho dato il mio impegno e ho cercato di portare avanti al meglio le iniziative insieme al direttivo, che mi ha sempre sostenuto e aiutato'' ha detto il premiato. ''Con le altre associazioni c'è sempre stato un rapporto di collaborazione. Ricordatevi che il dialogo costruisce, il contrasto invece indebolisce''.


Si chiude dunque un ciclo per la Pro loco, pronta a ripartire con la propria attività forte degli insegnamenti del suo storico presidente. A seguito delle elezioni svoltesi di recente, l'attuale guida del sodalizio casatese è Rosadele Galbiati, volto noto in paese: già esponente in passato dell'amministrazione casatese e impegnata nell'associazionismo. Ad affiancarla il vicepresidente Giorgio Pennati e i consiglieri Maria Lanzi, Giovanni Cogliati, Elio Penati e Mauro Riva.
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco