Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 247.268.535
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 08 settembre 2015 alle 19:09

Annone: vertice negativo per i lavoratori della Riva Acciaio

Ancora un vertice dall'esito negativo sulla Riva acciaio di Annone Brianza. Nella giornata di ieri si è infatti tenuto un incontro presso la sede di Confindustria Lecco con le organizzazioni sindacali e i rappresentanti dell'azienda che si occupa di reti elettrosaldate per l'edilizia.

Immagine di repertorio di un presidio della Riva di Annone

L'impresa avrebbe confermato la volontà di chiudere lo stabilimento annonese e dunque la preoccupazione maggiore resta ora per i 40 dipendenti ai quali spetta l'avvio della procedura di mobilità.
"Abbiamo proseguito il confronto sui termini di cessazione dell'attività, ma abbiamo sospeso tutto in attesa di una convocazione da parte delle istituzioni e soprattutto dal Ministero dello sviluppo a cui vorremmo far presente la situazione" ha spiegato Giorgio Ciappesoni della Fim Cisl di Lecco. "L'obiettivo è quello di coinvolgere le istituzioni affinché riescano a pretendere un maggiore impegno da parte dell'azienda".
Tra le intenzioni della Riva ci potrebbe anche essere quella dell'alienazione del sito: "Bisogna capire se ci sono interessamenti da parte di qualche imprenditore per garantire comunque la ricollocazione dei lavoratori" ha affermato il sindacalista.
Un ulteriore vertice è atteso in Confindustria la prossima settimana.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco