Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.994.762
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Venerdì 25 settembre 2015 alle 08:21

Campofiorenzo: un grazie al gruppo di maggioranza che ci priva dell'ambulatorio medico. Le nostre richieste sempre cadute nel vuoto

Egr. Direttore,
Mi permetta di esprimere pubblicamente i miei più sinceri e calorosi ringraziamenti ai Responsabili del P.E.I., (Persone e idee per Casatenovo) il cui alacre operato ha consentito di privare di ambulatorio la frazione di Campofiorenzo.
Oltre a non aver mantenuto fede alla promessa di costruire un nuovo ambulatorio - quale contropartita alla dislocazione della Ferrarini a Sant'Anna-, ad oggi, l'unica ed attuale struttura disponibile è stata addirittura ritenuta inadatta alle funzioni di visita ambulatoriale da parte dei medici assegnati alla frazione.
Purtroppo, è da almeno sei anni che nelle varie assemblee, sempre organizzate dal P.E.I., i cittadini di Campofiorenzo denunciano l'inadeguatezza e la situazione di degrado dell'ambulatorio sito all'angolo tra Via De Gasperi e Via Somaglia. In questi anni, oltre a non essere stati in grado di trovare una qualsivoglia soluzione, le più disparate questioni burocratiche e grovigli politici hanno impedito che una frazione del Comune potesse godere di un servizio minimo ed essenziale, tant'è vero che, ad oggi, i cittadini di Campofiorenzo sono costretti a recarsi altrove per una semplice ricetta (e purtroppo, con mio grande rammarico, temo che una situazione del genere non sarebbe mai accaduta a Rogoredo).
All'ultima riunione del P.E.I. presso Campofiorenzo, a dimostrazione di quanto i residenti ritengano ascoltate le proprie esigenze, erano presenti soltanto quattro concittadini: il problema dell'ambulatorio è ben conosciuto ai vari membri del Comune e purtuttavia nel corso degli anni le richieste non hanno mai avuto un esito diverso dalla mancanza di ascolto.
Posso anche capire la mancanza della pensilina alla fermata del pullman, il parchetto dei bambini senza altalena da oltre un anno, la giostra da ripararsi, la bacheca degli annunci del Comune danneggiata, l'assenza di qualunque illuminazione nei vari attraversamenti pedonali, nonché la segnaletica usurata e sistemi di protezione da costruire, ma la mancanza di un ambulatorio è inaccettabile. Viene da porsi una semplice domanda: com'è possibile tutto ciò dopo l'aumento dell'IRPEF, TASI e TARI? E' vergognoso.
Dopo la disfatta sul tema del nuovo ambulatorio, auspico almeno che il PEI proponga la creazione di una navetta per anziani o il pagamento a/r del biglietto del bus, oppure semplicemente il pagamento dei km con tariffa ACI per recarsi negli altri ambulatori del Comune. Da ultimo, visti i risultati ottenuti alle ultime elezioni, sono convinto che ci si possa permettere di scegliere persone più capaci e competenti, in grado di comprendere appieno il disagio dei cittadini e fornire soluzioni adeguate.
RingraziandoLa per lo spazio concessomi, resto fiducioso -seppur con dei limiti- di vedere alcune dimissioni e una concreta presa di posizione in merito a quanto sopra esposto.
Cordialmente,
Ing. Paolo Viscardi Frazione di Campofiorenzo, purtroppo appartenente al Comune di Casatenovo
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco