Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 327.990.083
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Sabato 03 ottobre 2015 alle 08:32

La raccolta firme della Provincia in difesa delle biblioteche è una favola grottesca. La Regione sta facendo di tutto per salvare deleghe e risorse

Roberto Ferrari
L'appello e la raccolta firme a difesa del sistema bibliotecario promossa dalla Provincia di Lecco, pare sempre più come una favola grottesca.
Potrebbe infatti essere descritta come l'iniziativa di un Cappuccetto Rosso (Provincia) che raccoglie le firme e si mobilita contro il Cacciatore (Regione) che sta agendo in difesa e a sostegno di Cappuccetto Rosso e della Nonna (Provincia e Sistema bibliotecario) dal Lupo cattivo (Governo Renzi).
Peccato che Provincia di Lecco abbia trasformato una favola grottesca in realtà!
Infatti Regione Lombardia è il soggetto istituzionale che sta garantendo, attraverso un accordo firmato dall'UPL, Unione delle Province Lombarde, che sono totalmente a guida PD, tutte le risorse perché le Province possano ancora svolgere le funzioni delegate. Anzi ancor di più.
E' infatti notizia di questa settimana che Regione Lombardia attraverso l'erogazione di 20 milioni di euro ha salvato per quest'anno dal fallimento 7 Province lombarde. Quindi cosa si chiede di più?
Invece pretestuosamente si avvia una raccolta firme, facendo leva sulla paventata chiusura di un servizio quello bibliotecario che Regione Lombardia continua a garantire con le proprie risorse, invece di accusare il Governo Renzi che, attraverso la cosiddetta "riforma Delrio" ha ridotto in questo stato pietoso il sistema delle province, distruggendo i servizi da queste offerti.
Coloro che hanno promosso questa azione di mistificazione vorrebbero addossare ad altri le colpe del collasso delle Province, quando loro stessi fino ad ora sono stati complici del boia.
Roberto Paolo Ferrari, Sindaco di Oggiono ~ Sindech de Ugionn
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco