Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.841.500
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 08 febbraio 2016 alle 20:35

Fabio Bertarini: ''Non posso guidare una formazione di cui non condivido le idee''

Fabio Bertarini
"Rimango leghista, ma cerco di dividere quello che penso a livello nazionale con ciò che penso a livello locale. Credo di conoscere bene Viganò e i viganesi, per questo ragiono con la mia testa".
Ha commentato così l'attuale vicesindaco Fabio Bertarini la decisione di rifiutare il ruolo di candidato sindaco della Lega Nord alle prossime elezioni comunali. "Non posso essere capolista di una formazione di cui non condivido il programma sui punti fondamentali. Ad esempio il futuro di palazzo Nobili: loro sostengono l'acquisto della struttura mentre io sono per la realizzazione di una nuova palazzina a misura d'uomo per ospitare le associazioni. Abbiamo visioni diverse anche per quanto riguarda la gestione della cultura in paese, in particolare della biblioteca" ha proseguito.
Un'incompatibilità di vedute che lo ha portato quindi a dividersi dagli storici compagni di partito, probabilmente per impegnarsi nell'altra lista, che porterà avanti il percorso svolto dall'amministrazione Ghezzi negli ultimi due mandati. "Immagino che la mia scelta avrà delle ripercussioni, soprattutto nel caso in cui decidessi di avere un ruolo attivo nell'altra formazione che si presenterà alle elezioni. Su questo stiamo ancora ragionando. Il gruppo di sicuro andrà avanti, con o senza Bertarini" ha concluso il vicesindaco.
A.Z.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco