Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 234.516.087
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 07 marzo 2016 alle 08:29

Missaglia: a Sabrina Mauri, Rosanna Motta e Carmelina Brivio, il premio ''Donne dell'anno'' 2016

Sono state Carmelina Brivio, Rosanna Motta e Sabrina Mauri le tre donne missagliesi premiate come "Donne dell'anno".
Un'iniziativa giunta ormai alla quarta edizione e pensata dall'amministrazione comunale di Missaglia come riconoscimento verso figure femminili del paese che hanno messo a frutto le loro qualità a favore della comunità.

Da sinistra Carmelina Brivio, Rosanna Motta e Sabrina Mauri

Tre le donne premiate ogni anno, sempre in occasione della Festa Internazionale della Donna, ricorrenza che cade l'8 marzo, e sulle note del concerto organizzato nell'ambito della rassegna Brianza Classica.
Domenica pomeriggio la bellissima cornice del Monastero della Misericordia era gremita di pubblico, giunto per assistere alla premiazione delle tre "donne missagliesi dell'anno" e per godersi il concerto "Suoni da vedere".

La consegna del premio a Carmelina Brivio

L'assessore Andrea Spanu e il sindaco Bruno Crippa

"Grazie a tutti per essere qui nel Monastero della Misericordia: è un piacere vedere colma di pubblico questa struttura così bella", le parole di Andrea Spanu, assessore missagliese alla cultura, che ha accolto tutti i presenti e presentato la premiazione delle tre donne "che si sono particolarmente distinte per l'avanzamento sociale, culturale ed economico a vantaggio della comunità". Con l'assessore Spanu, anche il sindaco Bruno Crippa, il vicesindaco Laura Pozzi e l'assessore Paolo Redaelli.

La premiazione di Rosanna Motta

La consegna del premio a Sabrina Mauri

Prima donna premiata dall'assessore Spanu, insieme al sindaco Crippa e al vicesindaco Pozzi, è stata Carmelina Brivio, per l'ambito artigianale e delle attività commerciali. "Dal 1953 gestisce il panificio Cazzaniga di Maresso, frazione di Missaglia. Per decenni ha portato avanti questa attività artigianale", ha spiegato l'assessore Spanu. Tra le motivazioni del riconoscimento non solo il suo grande impegno ma anche "l'attenzione intramontabile alla qualità del prodotto e alla cortesia verso la clientela".

Il direttore artistico della rassegna, il maestro Giorgio Matteoli

Una targa e un mazzo di fiori anche alla seconda donna premiata, stavolta nell'ambito del volontariato e dei servizi sociali. "Rosanna Motta è una delle anime della frazione di Lomaniga. Ha prestato la sua opera per tanto tempo nell'associazione Lomaniga. Poi, nell'asilo di Lomaniga si è occupata di diversi compiti. La sua è un'attività diffusa di volontariato e di attenzione al sociale indispensabile per tenere in vita il paese", ha spiegato l'assessore Spanu, che ha consegnato il riconoscimento anche a Rosanna per "il lungo impegno a vantaggio della comunità di Lomaniga prestato con dedizione e umanità". "Questo riconoscimento lo condivido con tutte le donne che in questi anni hanno collaborato con me per portare avanti questa associazione", le parole di Rosanna Motta.


Per l'ambito dedicato allo sport e alla cultura, è stata premiata la presidentessa di GAM (Ginnastica Artistica Missaglia) Sabrina Mauri. "Da ormai vent'anni porta avanti la passione per la ginnastica artistica e la danza. Sabrina ha formato diverse generazioni allo sport, anche offrendo alla cittadinanza dei saggi bellissimi: abbiamo quindi potuto apprezzare la crescita sportiva oltre che sociale e di amicizia di questi ragazzi iscritti alla GAM, che sono tantissimi".

VIDEO



"Un'estesa e costante attività di promozione tra ragazzi e adulti della pratica sportiva"
-come si legge nella motivazione del riconoscimento- che Sabrina ha sviluppato insieme a tanti collaboratori. "Grazie anche a tutte le ragazze che mi aiutano a portare avanti la società: è la mia vita", le sue parole.

Giuseppe Nova e il Vernizzi Jazz Trio


Dopo le premiazioni, spazio alla musica. Nel Monastero della Misericordia sono risuonate le note di Giuseppe Nova e del Vernizzi jazz Trio. Il concerto è inserito nella rassegna musicale Brianza Classica, che da molti anni promuove la diffusione della musica classica e non solo in numerosi comuni della province di Lecco e Monza Brianza. "Grazie agli artisti e all'amministrazione comunale di Missaglia -con il sindaco Crippa e l'assessore Spanu- che da anni ci ospita in questa location così suggestiva e che investe nella cultura", le parole del direttore artistico della rassegna, Giorgio Matteoli.


Giuseppe Nova, flauto, Rino Vernizzi, fagotto, Giorgio Boffa, contrabbasso, Lorenzo Arese, batteria, hanno eseguito magistralmente brani tratti dalle colonne sonore di alcuni film, uscite dalla penna di due grandissimi compositori italiani, Ennio Morricone e Nino Rota. "Questo programma capita a fagiolo, a pochi giorni dalla vittoria dell'Oscar per Morricone. Insieme a quelli di Nino Rota, i temi di Morricone sono molto conosciuti e li portiamo nel cuore".


Le musiche da "La dolce vita", "Amarcord" e "8 ½", "C'era una volta il west", "Per un pugno di dollari" e "C'era una volta in America", hanno avvolto il Monastero e il pubblico.


Applauditissimi gli artisti al termine del concerto, organizzato con il patrocinio delle province di Lecco e di Monza e Brianza e della Regione Lombardia, e in collaborazione con il Comune di Missaglia, con il sostegno di Fondazione della Provincia di Lecco Onlus, della Fondazione della Comunità Monza e Brianza Onlus e di SPI - CGIL Lombardia.
Laura Vergani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco