Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 238.694.385
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 31 marzo 2016 alle 21:09

Si ipotizzano inadempienze nella gestione delle strutture dei ''Girasoli''. Una cinquantina di profughi saranno trasferiti

Una cinquantina di migranti, ospiti nelle case gestite dalla cooperativa "I girasoli", domani saranno trasferiti in altre strutture della provincia di Lecco.

La decisione, presa dall'organo prefettizio competente, in realtà era già nell'aria da tempo e potrebbe non discostarsi di molto da quanto già evidenziato per La Valletta brianza e per Galbiate dove le ispezioni effettuate sulla gestione avevano dato esito positivo trovando delle inadempienze rispetto a quanto previsto dal bando. Criticità che avevano portato allo sgombero della villetta di Perego con 20 ospiti.

Per il momento dalla sede governativa di Corso Promessi Sposi non vengono rilasciate dichiarazioni ma si sa per certo che le strutture sgomberate con conseguente trasloco dei profughi in altri luoghi, sono quelle dei Girasoli a Calco, Merate, Galbiate, Valgreghentino, Lecco e Rogeno.

Nel corso di questi mesi i sopralluoghi fatti in tutti i luoghi individuati per l'accoglienza si sono ripetuti più volte e si può ipotizzare che la decisione che porterà domani allo sgombero, possa derivare da esiti positivi accertati dagli enti competenti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco