Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.832.962
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 04 aprile 2016 alle 19:00

Viganò, elezioni: gazebo con il candidato sindaco Sala

E' già nel vivo, a Viganò, la campagna elettorale della Lega Nord.
Nel pomeriggio di sabato il gruppo ha infatti allestito un gazebo sul piazzale della Rex di Torrevilla. Un'occasione per il candidato sindaco Maria Vittoria Sala e i suoi sostenitori per presentarsi alla cittadinanza e ascoltare pareri e richieste in vista delle prossime elezioni.

Seconda da sinistra la candidata Maria Vittoria Sala

Maria Vittoria Sala, classe 1984, vive da sempre a Viganò ed è avvocato amministrativista. E' inoltre collaboratrice della cattedra di diritto urbanistico del distaccamento lecchese del Politecnico di Milano e responsabile dell'associazione culturale Terra Insubre per la provincia di Lecco. Guardando alla Svizzera come modello, vede la Lombardia come "messa in ombra da uno Stato centrale che non ha mai difeso e valorizzato la sua cultura e la sua identità e che da sempre la tratta come una colonia fiscale" e sogna "un'Europa dei popoli e delle regioni, in cui le tasse restino sui territori e le decisioni siano prese con la massima partecipazione dei cittadini, con il più ampio ricorso al diritto di voto e di autodeterminazione". La scelta di candidarsi a sindaco di Viganò, dice, nasce dalla convinzione che "la libertà comincia a partire dal basso, con la gestione delle nostre piccole comunità".


Positive le impressioni sul gazebo di sabato, al quale ha partecipato anche una delegazione di ragazzi del Movimento Giovani Padani di Lecco. "Abbiamo scelto il supermercato di Torrevilla perché pur essendo a Monticello è molto frequentato dai viganesi. Abbiamo incontrato tanta gente e visto tanto entusiasmo per il nostro progetto. Piace il fatto che a candidarsi sia una donna giovane" ha infatti commentato Sala. "Tutti ci chiedono dell'arrivo di Matteo Salvini, la gente è in fibrillazione" ha aggiunto poi.
Il leader del Carroccio sarà infatti in paese, in piazza don Gaffuri, giovedì 7 aprile alle 19, per sostenere la lista. "Stiamo cercando di gestire la cosa. Non sappiamo quante persone arriveranno, ma ci aspettiamo folle mai viste a Viganò. L'idea è quella di stare all'interno della sala civica, ma non escludiamo di ritrovarci all'aperto".
Se da un lato in tanti attendono con entusiasmo la visita del politico, dall'altro non sono però mancate piccole contestazioni. Nella notte tra sabato e domenica alcuni manifesti che pubblicizzavano l'evento sono infatti stati strappati, probabilmente in segno di protesta. Un gesto duramente stigmatizzato dai membri della formazione viganese.
A.Z.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco