Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 297.837.303
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Giovedì 21 aprile 2016 alle 15:40

Viganò,Sala: senza Lega non ci può essere ''Il sindaco di tutti''

Maria Vittoria Sala
Bertarini non può essere "Il sindaco di tutti". A sostenerlo è Maria Vittoria Sala, candidata della Lega Nord alle prossime elezioni comunali. Al centro della critica la scelta degli "avversari" di chiamare appunto la propria lista "Il sindaco di tutti", con lo stesso nome cioè del gruppo attualmente in maggioranza, a suo tempo frutto di una coalizione tra il centro-sinistra e la stessa Lega. L'appellativo era stato scelto proprio per rappresentare la volontà delle due parti di superare le divergenze ideologiche e di partito, per concentrarsi sulla piccola realtà locale.
Oggi, però, rotta l'alleanza tra le due forze politiche, per la Sala e i suoi sostenitori la decisione del gruppo guidato dall'attuale vicesindaco Fabio Bertarini di mantenere la stessa denominazione rappresenterebbe "un'appropriazione indebita", con l'intento di esautorare il ruolo svolto dai consiglieri di maggioranza eletti con i voti della Lega.
"I viganesi non si facciano abbagliare da questo specchietto per le allodole. La lista di Bertarini si spaccia per la lista dell'amministrazione uscente e il fatto che intenda chiamarsi "Il Sindaco di Tutti" me lo conferma" dichiara infatti la Sala, che prosegue: "L'obiettivo è prendersi il merito del lavoro svolto negli ultimi dieci anni.   Ricordo che l'amministrazione che governa tutt'ora il nostro paese  si compone al 50% di uomini eletti con i voti della Lega nord che in questi anni hanno operato e soprattutto controllato affinché le cose andassero bene.  Ora che le due anime della coalizione si sono separate, il fatto che la componente di sinistra si richiami nel nome e nei fatti alle precedenti esperienze è un'appropriazione indebita. Noi vogliamo continuare e fare ancora meglio".
Nel frattempo la lista targata Lega è quasi al completo. Ne faranno probabilmente parte il segretario della Lega Nord viganese Livio Ghidelli ed Enzo Riva, che attualmente siedono in consiglio comunale.
Ancora "top-secret", invece, i cosiddetti volti nuovi. Il prossimo incontro ufficiale con i cittadini sarà probabilmente in occasione della festa della mamma, domenica 8 maggio, quando sarà allestito un gazebo alla Rex di Torrevilla in difesa della "famiglia tradizionale". Prossimo all'ultimazione anche il programma, che come noto, avrà come cavallo di battaglia il "no" secco alla costruzione di un nuovo edificio quale "casa per le associazioni", progetto lanciato dall'attuale giunta.
A.Z.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco