Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 273.851.952
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 03 maggio 2016 alle 13:04

Konig: atteggiamento inaccettabile della proprietà. Lavoriamo per una soluzione che tuteli l'occupazione

Siamo sorpresi e amareggiati nell'apprendere in questi giorni di una possibile chiusura della Konig catene di Molteno. La Pewag dopo essere subentrata alla proprietà precedente aveva rassicurato su investimenti e tutela dei posti di lavoro ma adesso come un fulmine a ciel sereno emerge la volontà di chiudere la sede attuale trasferendo la produzione in Carinzia e Repubblica Ceca.
Per quanto in suo potere la Segreteria provinciale del P.D. attraverso i propri parlamentari Fragomeli e Tentori e il Consigliere regionale Straniero si è già attivata per seguire da vicino e con la massima attenzione lo sviluppo della questione.
Già in questi giorni la vicenda è approdata sui tavoli della Regione e a Roma al Ministero dello Sviluppo Economico, come primo per portare all'attenzione delle Istituzioni questa grave vicenda che sarebbe sbagliato relegare a contorni esclusivamente territoriali.
Purtroppo non solo nella nostra Provincia assistiamo da tempo ad una vera e propria "svendita" delle eccellenze produttive che vengono poi di fatto smantellate e trasferite in Paesi dove la manodopera è a basso costo, una brutta strada che richiede a tutti gli organismi coinvolti e alla politica in primis una profondissima riflessione e una soluzione in tempi celeri.
Riteniamo che la chiusura di una fabbrica che rappresenta da oltre vent'anni un fiore all'occhiello per il territorio, una ditta all'avanguardia, non possa avvenire, come invece è successo, sotto traccia senza alcun confronto né con i rappresentanti istituzionali del comune e della Provincia nè con i sindacati, un atteggiamento che crea un danno economico e occupazionale per il territorio davvero grave.
Quello della Pewag è un comportamento inaccettabile e irresponsabile specialmente nei confronti di quel centinaio di lavoratori che da un giorno con l'altro si troveranno senza lavoro e senza alcuna prospettiva sul breve periodo, per questo il P.D. di Lecco farà ogni sforzo possibile per assicurarsi che la vicenda possa concludersi in maniera positiva valutando le richieste dell'azienda ma con la salvaguardia dei posti di lavoro e del futuro dei lavoratori come punto fermo.
Segreteria Provinciale Partito Democratico
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco