Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 247.974.569
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Martedì 17 maggio 2016 alle 11:06

Per 30 anni parroco di Laorca di Lecco, ha lasciato un segno tangibile nella comunità

La comunità dei Santi Pietro e Paolo in Laorca di Lecco piange la scomparsa di don Angelo Galbusera, che è stato parroco per trent'anni, dal 1968 al 1998. Era stato ordinato prete per la Diocesi di Milano, nel giugno 1954, ultimo gruppo di sacerdoti ambrosiani consacrati dal cardinale Ildefonso Schuster che morirà poi a fine agosto 1954 presso il seminario di Venegono.
Sacerdote novello, don Angelo venne destinato coadiutore a Dervio, dove rimase sino alla nomina a parroco di Laorca.

Don Angelo Galbusera

E' stato l'ultimo parroco a Laorca, che passò al vaglio della nomina popolare, antica tradizione ecclesiale, vigente in alcune parrocchie del lecchese, come Maggianico, Acquate ed Olate, che la convalida del nuovo pastore veniva espresso con il consenso dei capi famiglia, convocati in parrocchiale con apposito seggio elettorale. Don Angelo Galbusera subentrò a don Luigi Invernizzi, valsassinese, parroco a Laorca dall'immediato dopoguerra, con il coadiutore don Giuseppe Sacchi, lecchese, poi parroco a Cesana Brianza.

L’ingresso ufficiale a Laorca l’8 giugno 1969

Nella sua lunga presenza nella parrocchia di Laorca, don Angelo non ha mancato, oltre al primario profilo di formazione e dottrina cristiana, di intervenire con importanti opere e realizzazioni a sostegno di tutta la comunità parrocchiale. E' stato, con don Angelo, che si sono avuti importanti interventi di sistemazione presso la chiesa parrocchiale dei Santi Pietro e Paolo e nelle due sussidiarie di Sant'Antonio a Malavedo e di San Giovanni alle grotte, presso il cimitero. Notevole il suo intervento presso l'oratorio San Giuseppe, dotato di nuovi impianti sportivi e di altre attrezzature con la solenne inaugurazione della terza domenica di luglio del 1987. Il taglio del nastro del nuovo ampio campo di calcio oratoriano, fu compiuto dal neo deputato Gianni Rivera, già stella di prima grandezza della nazionale azzurra e dei rossoneri del Milan.

Don Angelo con i bambini della Prima Comunione

E' stato don Angelo a volere il restauro dell'area cimiteriale presso le grotte di Laorca, con la nuova Via Crucis del pittore Paulo. Volle anche patrocinare la pubblicazione di un libro "A 109 passi", che raccoglie la storia di fede, di arte, di tradizione, di singolare ambiente naturale che, intorno al cimitero, ha avuto un eccezionale riconoscimento a livello europeo, grazie anche all'interessamento di Tiziana Rota, presidente dell'Associazione dei Musei di Lecco e della provincia.

Don Angelo con i parrocchiani di Laorca in pellegrinaggio ad Assisi

Don Angelo era divenuto ufficialmente parroco di Laorca domenica 8 giugno 1969. E' tornato nel 2014 per il 60° di ordinazione sacerdotale. In quell'occasione, don Andrea Perego, sacerdote novello della parrocchia di San Giovanni, e quindi della comunità pastorale Laorca-Rancio-San Giovanni, ebbe modo di scrivere "Caro don Angelo, sono passati 60 anni da quando, giovane prete, hai pronunciato quel SI con cui ti sei consegnato per sempre all'amore del Signore; 60 anni ricchi di incontri, volti ed esperienze in cui ha testimoniano con la vita la passione per il Vangelo e per la Chiesa; 60 anni di dedizione e di servizio con cui ti sei speso per le tue comunità e per la tua gente".

La cerimonia di inaugurazione del 1987 dell’ampliato e rinnovato oratorio

Le esequie di don Angelo Galbusera avranno luogo giovedì pomeriggio, alle 15.30, nella parrocchia nativa di Valaperta di Casatenovo. Un bus partirà da Laorca-Ponte Gallina, alle ore 14, con il parroco don Emilio Colombo.
A.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco