Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 311.027.169
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 06 giugno 2016 alle 10:55

Viganò: Fabio Bertarini è il nuovo sindaco con il 48% dei voti, ''A giorni presenteremo la giunta''. Delusione per Sala (Lega)

È Fabio Bertarini il nuovo primo cittadino viganese.
Il candidato della lista civica "Viganò il sindaco di tutti" ha infatti battuto con il 48,43 per cento dei voti gli avversari della cavalcata elettorale: Maria Vittoria Sala della Lega Nord, che si è aggiudicata il 27,55 per cento, e Daniele Valtolina, capolista di "Per Viganò", con il 24 per cento.

Fabio Bertarini, sindaco di Viganò, con sostenitori e candidati

Un risultato che è da quasi subito sembrato chiaro ai due seggi allestiti presso la scuola primaria di via della Vittoria.
Dopo le prime schede conteggiate a partire dalle ore 23 infatti, lo spoglio elettorale ha visto in testa Bertarini, che per cinque anni ha ricoperto la carica di vicesindaco dell'amministrazione guidata da Renato Ghezzi.

VIDEO



A seguire la Lega Nord e la lista civica "Per Viganò", che nel seggio numero due si sono a tratti sfidati in un testa a testa, mentre nel seggio uno è sempre apparsa in vantaggio su Valtolina la lista del Carroccio.
Il nome del nuovo sindaco è sembrato chiaro una volta completato lo spoglio di uno dei due seggi, il numero due, alla presenza di numerosi sostenitori e candidati di tutte e tre le liste in gara.
Nell'atrio e nel cortile della scuola primaria c'era infatti una piccola folla di persone oltre ai candidati Bertarini e Maria Vittoria Sala.

Prima da destra seduta Maria Vittoria Sala, candidata della Lega, assiste alle operazione di spoglio


Assente, invece, per motivi lavorativi il capolista di "Per Viganò", il 58enne Valtolina, alla guida di un gruppo che è sceso in campo "a sorpresa" solo un mese fa.
Per due tornate elettorali, la maggioranza viganese è stata rappresentata da una coalizione di centrosinistra e Lega Nord proprio con il nome "Viganò il sindaco di tutti".


Archiviata l'esperienza, le due anime dell'ex maggioranza hanno deciso di correre separatamente per le elezioni 2016. Il Carroccio ha dunque scelto la giovane Maria Vittoria Sala, che si è affiancata a personalità nuove o note, come il consigliere del precedente mandato Enzo Riva. Bertarini, invece, lui stesso esponente del Carroccio, ha assunto la guida della formazione che raccoglie il lascito dell'ex sindaco Ghezzi e che riunisce nuovi innesti a volti già noti: Renato Ghezzi, l'assessore Stefano Cazzaniga oltre a Stefano Casiraghi e Luca Rigamonti, già candidati alla elezioni di cinque anni fa.

A destra Fabio Bertarini

Vicende che hanno reso frizzante il clima elettorale e quello che si è respirato stanotte ai seggi della scuola primaria.
Terminato lo spoglio di entrambi i seggi, in attesa dell'ufficialità del risultato e del nome dei nuovi consiglieri, i sostenitori di Bertarini hanno festeggiato il successo elettorale con un lungo applauso e con abbracci al nuovo sindaco.
"In questo momento siamo tutti frastornati e siamo stanchissimi però siamo contenti di questo risultato. In modo scaramantico ci credevamo. Grazie a tutti coloro che ci hanno votato e anche a chi non ci ha votato: sono convinto che in questi cinque anni anche loro passeranno dalla nostra parte. Ringrazio tutto il mio gruppo, soprattutto i due giovani che sono entrati da poco, Roberto e Ottavia. E ovviamente ringrazio Renato. Per me sarà sempre un maestro. Ho imparato molto da lui, mi darà ancora tanto perché ha ancora voglia di lavorare. Sono convinto che faremo molto per i viganesi", le prime parole "a caldo" del neo sindaco Fabio Bertarini.

Il sindaco uscente Armando Ghezzi e il neo consigliere di maggioranza Armando Fettolini


Per lui è un risultato che non era affatto scontato. "Quando si corre in tre, l'esito finale non è mai certo. Eravamo ottimisti ma non sicuri del risultato, un po' per scaramanzia e poi per il rispetto che abbiamo dei nostri avversari. Forse la lista della Lega Nord si sentiva già la vittoria in tasca: se ne farà una ragione e si chiederà il perché di questo risultato".
C'è già qualche idea anche sulla composizione della giunta. Secondo alcune indiscrezione, confermate dallo stesso Bertarini, il vicesindaco potrebbe essere Stefano Cazzaniga, che andrà quindi ad assumere la carica prima ricoperta da Bertarini. Il sindaco uscente Renato Ghezzi potrebbe invece essere assessore ai servizi sociali, delega già sua in questi anni di mandato.


"Martedì ci troveremo e decideremo ufficialmente la giunta, anche vedendo le preferenze espresse dagli elettori. La prima cosa da fare? Sicuramente il progetto sul monumento dei caduti, già approvato in giunta, ma vogliamo ragionare a step: martedì ci troviamo per discutere insieme", ha concluso Bertarini, che si è poi riunito ai componenti della sua lista per qualche abbraccio e le foto di rito. Per il neoeletto sindaco, come sottolineato da lui stesso, festeggiamenti sobri e nessuna bottiglia di champagne da stappare. "Per rispetto degli avversari e nel nostro stile".
La squadra è rimasta unita ad attendere l'ufficialità delle preferenze, rese note intorno alle tre.


Un po' di amarezza, invece, per Maria Vittoria Sala, che si è aggiudicata due seggi in consiglio comunale con un totale di 326 voti. Per lei le intenzioni sono chiare. "Mi dedicherò ad una dura opposizione. Viganò ha scelto il passato, ha scelto il vecchio. Ha scelto di non cambiare". Un risultato che, a suo parere, sarebbe stato diverso se la corsa fosse stata a due. "Senza terza lista, che ha rimescolato le carte in gioco, avremmo avuto buone probabilità per un testa a testa. Era un risultato non pronosticabile. Ora Ghezzi continuerà a governare con una netta minoranza. Prima, con la coalizione e con la Lega, c'era una larga maggioranza. Ora, senza di noi, si dimostra che la metà dei viganesi non lo segue più", ha dichiarato.


AVENTI DIRITTO AL VOTO: 1696
VOTANTI: 1202 (70,87%)
VOTI VALIDI: 1183
SCHEDE BIANCHE: 2
SCHEDE NULLE: 17

VIGANÒ IL SINDACO DI TUTTI: voti validi 573 (48,43%)
LEGA NORD: voti validi 326 (27,55%)
PER VIGANÒ: voti validi 284 (24%)

Le preferenze:

IL SINDACO DI TUTTI (Fabio Bertarini): Renato Ghezzi 88; Stefano Cazzaniga 50; Stefania Rovelli 31; Roberto Meroni 31; Ottavia Rigamonti 21; Luca Rigamonti 14; Armando Fettolini 13; Diego Leoni 12; Stefano Casiraghi 12; Tarquinio Tuccia 12.

PER VIGANO' (Daniele Valtolina): Carlo Pelucchi 53; Donatella Corti 28; Carlo Riva 22; Giuseppe Beretta 20; Andrea Motto 17; Juliano Alessandro Molteni 12; Filippo Doddi 9; Gabriella Colombo 4; Mario Sanvito 4; Marilena Monti 3.

LEGA NORD (Maria Vittoria Sala): Monica Sala 24; Stefano Besana 19; Enzo Riva 17; Massimo Redaelli 8; Simona Rosselli 7; Loredana Formenti 5; Daniele Ghezzi 5; Claudio Ghidelli 5; Lucia Maria Usuelli 4, Andrea Recalcati 2.

Di seguito i componenti del nuovo consiglio comunale:

Consiglieri di maggioranza:  Sindaco Fabio Bertarini, Renato Ghezzi, Stefano Cazzaniga, Roberto Meroni, Stefania Rovelli, Ottavia Rigamonti, Luca Rigamonti, Armando Fettolini.

Consiglieri di minoranza:  Candidato Maria Vittoria Sala, Monica Sala, Candidato Daniele Valtolina.

Laura Vergani
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco