Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.475.002
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 08 giugno 2016 alle 15:44

Molteno, Konig: tavolo al MISE, ''un'ultima spiaggia'' per far cambiare idea all'azienda

Un'ultima spiaggia per il destino dei lavoratori Konig. Si è svolto stamani l'incontro al Ministero per lo sviluppo economico (MISE) sul caso dell'azienda moltenese, i cui vertici hanno annunciato nelle scorse settimane di voler trasferire la produzione all'estero, procedendo così all'esubero di un centinaio di lavoratori.
Una situazione che ha gettato nello sconforto decine di famiglie, che ora vedono un gigantesco punto di domanda sul proprio futuro.

Un paio di immagini di un recente presidio dei lavoratori Konig a Lecco

''Si è aperto un confronto che ci ha aiutato a valutare la situazione'' ha spiegato Luigi Panzeri di Fiom Cgil a nome anche del collega Giovanni Gianola di Fim Cisl. ''Ora l'unità di crisi è ufficialmente aperta al Ministero che si è impegnato a cercare una risposta direttamente con la proprietà''.
Quest'ultima, presente al tavolo convocato al MISE, ha confermato l'intenzione di sospendere la produzione a Molteno, per spostarsi in tempi rapidi nei siti produttivi di Austria e Repubblica Ceca. Una decisione sulla quale l'azienda non sembra per nulla intenzionata a fare marcia indietro, anche se i referenti del Ministero si sono impegnati ad avviare un serrato confronto per trovare perlomeno qualche alternativa alla drammatica situazione - dal punto di vista occupazionale - che si prospetta ad oggi.

Il sito produttivo di Molteno

Nulla di concreto invece, sulla possibilità di riconvertire lo stabilimento di Molteno, trasformandolo in un polo logistico. Un'opzione - finalizzata a salvare parte della forza lavoro - che era emersa in uno degli ultimi incontri svoltisi in Confindustria a Lecco e sul quale il gruppo Pewag, proprietario di Konig, si era detto disponibile ad effettuare delle valutazioni.
A questo punto si aprono quindi due strade: se da un lato il MISE tenterà un ultimo confronto con l'azienda, i sindacalisti proseguiranno la trattativa sulla mobilità per i lavoratori, a seguito della procedura aperta qualche settimana fa. A questo proposito domani è in programma un nuovo incontro in Confindustria a Lecco. ''Purtroppo nell'incontro odierno è stata confermata l'impossibilità di accedere ad eventuali ammortizzatori sociali a seguito della riforma del jobs act. Giovedì entreremo nel merito della questione, cercando di ottenere garanzie dalla proprietà: è necessario uno strumento che consenta di salvaguardare a livello economico e non solo, i lavoratori''.

All'incontro di questa mattina hanno preso parte i sindacalisti di Fiom, Fim e Uilm con le rispettive rsu, i rappresentanti di Confindustria, Regione Lombardia e naturalmente del Ministero, oltre alla proprietà, la cui intenzione sembra essere quella di lasciare il prima possibile Molteno, per avviare la produzione delle catene da neve all'estero. Il sito di Viale Lombardia resterà adibito esclusivamente al settore commerciale e logistico.

Articoli correlati:
07.06.2016 - Molteno, Konig: in attesa dell'incontro al MISE, Regione approva mozione urgente per fermare i licenziamenti
28.05.2016 - Lecco: il ''caso'' Konig all’incontro Cgil con Landini
25.05.2016 - Molteno: rinviato all’8 giugno il vertice a Roma per la Konig
24.05.2016 - Molteno, Konig: aperta la procedura di mobilità, ma ci sono 75 giorni per trattare
20.05.2016 - Konig, Cisl-Cgil: chi sono le 8 persone con bandiere Uilm?
19.05.2016 - Molteno, Konig: arrivata la convocazione del 'tavolo' a Roma. Soddisfatti i sindacati
19.05.2016 - Konig, Straniero: l'azienda deve proseguire la trattatava
19.05.2016 - Konig, Fragomeli: il 1 giugno si aprirà il ''tavolo di crisi''
19.05.2016 - Molteno,Konig: altro incontro in Regione in attesa della convocazione al Ministero
11.05.2016 - Molteno: don Massimo esprime solidarietà ai lavoratori della Konig su ''Il Martinetto''
09.05.2016 - Molteno: i lavoratori della Konig sfilano per le strade della città, sede del vertice in Provincia. 'Siamo persone, non numeri'
05.05.2016 - Konig: il jobs-act di Renzi non lascia scampo ai dipendenti: in caso di chiusura niente cassa integrazione
04.05.2016 -
Molteno, Konig: niente cassa integrazione, occorre dare continuità per l'occupazione

04.05.2016 - Konig: il Paese non è competitivo. In campo servono tutte le azioni possibili per evitare la chiusura
03.05.2016 - Konig: atteggiamento inaccettabile della proprietà. Lavoriamo per una soluzione che tuteli l'occupazione
02.05.2016 - Sulla vicenda Konig ho depositato un'interrogazione al Ministero per rendere nota la grave situazione
02.05.2016 - Molteno, Konig: convocato il tavolo in Regione. Sindacati pronti alla trattativa
01.05.2016 - Lecco: in piazza per il 1° maggio la rabbia dei dipendenti della Konig. ''Siamo stati presi in giro, ma non ci arrendiamo''
01.05.2016 - Sulla Konig venga convocata una audizione in commissione attività produttive
30.04.2016 - Molteno, Konig: avviate le richieste per i tavoli istituzionali in Provincia e Regione. Proserpio, ''Preoccupati per le famiglie''
30.04.2016 - Mauro Piazza: il caso Konig in Regione in via urgente. Presenterò richiesta d’audizione tra le parti interessate
29.04.2016 - Molteno: 'Konig' annuncia un piano aziendale che prevede il trasferimento della produzione. 106 esuberi su 130 lavoratori
G.C.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco