Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.807.877
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 24 luglio 2016 alle 07:53

Casateserogoredo: amichevole di pregio con il Torino, serie A

Una sgambata da Serie A. Difficile da dimenticare.
Nella splendida cornice di Bormio, ma sotto un acquazzone, giovedì pomeriggio la prima squadra della Casateserogoredo, guidata da Alessio Vianello e con il lutto al braccio in ricordo del casatese Natale Redaelli, ha giocato la prima amichevole della stagione contro il Torino di Sinisa Mihajlovic.

Staff e dirigenti della Casateserogoredo e del Torino


Sotto gli occhi di ben 800 persone, il Torino è partito fortissimo e ha regolato la Casateserogoredo con il punteggio di 11-0. Nonostante il risultato, la menzione d'onore è per il portiere lombardo Galbusera, che in apertura di match ha neutralizzato il rigore di Belotti, poi fattosi perdonare con una tripletta. Ma si sa, il punteggio in questi casi conta poco o nulla, e per mister Vianello è stato ben più importante vedere all'opera i nuovi acquisti Baldan e Delle Fave che si sono ben disimpegnati contro una difesa di Serie A. È stata anche l'occasione per il patron Gianni Sassella di scambiare due chiacchiere con il presidente granata Urbano Cairo.

"Ci ho parlato ed è una persona molto gentile. È stata un'esperienza molto bella, un onore. Non è da tutti, e noi siamo molto contenti di avere partecipato", le sue parole. Grande l'emozione dei casatesi in campo. "Per alcuni gol forse abbiamo pagato l'ingenuità e un certo timore, ma il Torino è una squadra di Serie A che punta ad andare in Europa League, e ha fatto anche ottimi nuovi acquisti", ha spiegato Sassella.

La Casateserogoredo


Adesso per la Casateserogoredo è il momento di voltare pagina e pensare concretamente alla prossima stagione. Il mercato ha portato diversi nuovi innesti di qualità, e non è utopia pensare di poter fare ancora meglio rispetto allo scorso campionato, concluso con un sesto posto e 54 punti. Inoltre, l'entusiasmo che accompagna la il terzo anno in Eccellenza della Casateserogoredo è davvero tantissimo. "Ora, testa al prossimo campionato. Speriamo di fare bene e sempre meglio rispetto all'anno scorso, questo è il nostro obiettivo".

Il direttore sportivo casatese Andrea Riva e torinese Petrachi


E per raggiungerlo, la Casateserogoredo ha deciso che la sede per preparare la stagione 2016/2017 sarà proprio Bormio. "Qui - ha dichiarato Sassella - c'è una bellissima struttura con un organico efficiente, siamo contenti di questa scelta".



I biancorossi si troveranno domenica 7 agosto a Casatenovo per poi dirigersi il giorno seguente all'Hotel Daniela di Bormio, dove rimarranno per tutta la settimana fino a sabato 13. Ogni giorno è in programma una doppia seduta sul prato dello stadio di Bormio. Lo stesso dell'amichevole contro il Torino, lo stesso che ospiterà i granata fino al 27 luglio.

L.V.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco