Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 269.799.788
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Domenica 16 ottobre 2016 alle 18:50

Calcio: Pro Lissone batte Barzago 3 a 0

BARZAGO        0
PRO LISSONE    3

BARZAGO: Peverelli, Redaelli, Gnecchi, Crimella, Ripamonti, Pozzi, Colombo, Fiore (70’ Verlino), Agostoni, Bub (70’ Marano), Campagnari St. (46’ Fjolla). A disposizione: Riva, Marinoni, Campagnari Si., Longoni. All. Pirovano   

PRO LISSONE: Soldo, Cremonini, Mariani (41’ Divella), Gandini, Milani, Boni, Crippa, Bianchi, Strano (82’ Vismara), Moleri (75’ Baesse), Ilardo. A disposizione: Gariboldi, Monguzzi, Sormani, Tornabene. All: Savi

ARBITRO: Quadrelli di Pavia (Chiaro e Mancuso di Milano)
MARCATORI: 14’, 67’ Strano, 90’ Ilardo
AMMONITI: Boni, Bianchi (P), Redaelli, Ripamonti, Fiore, Agostoni (B)
ESPULSO: 80’ Divella


È un successo roboante quello ottenuto dalla Pro Lissone in terra lecchese contro un Barzago che fino a domenica mattina veleggiava nelle parti altissime della classifica con un punto in più dei “tigrotti”. I ragazzi di mister Savi hanno sfoderato forse la più bella prestazione della stagione, salendo al secondo posto in graduatoria grazie alla doppietta di uno Strano sempre più in forma e al sigillo finale del ’98 Ilardo. Difesa ancora una volta impenetrabile e squadra “sempre più quadrata – come la definisce un raggiunte Fabrizio Valerin che dalla tribuna ha seguito la “sua” Pro – è stata un’ottima prova corale, sono contento per come i ragazzi hanno interpretato la partita. Abbiamo colpito nel momento giusto, andando in profondità per sfruttare gli errori dei nostri avversari. Col risultato di oggi recuperiamo punti sulle squadre di vertice, la classifica si è accorciata e la partita di domenica prossima diventa importante”. Prova di maturità che vedrà la Pro opposta alla Vibe Ronchese, immischiata nella zona playout: fischio d’inizio alle 15,30 al Palestra.

IL PRIMO TEMPO
Barzago che prova a metterla sulla corsa e sui lanci lunghi per Agostoni, Pro Lissone che manovra nella zona nevralgica del campo con Boni e Bianchi ancora una volta assoluti padroni della mediana. Al 13’ è Mariani a trovare con una rimessa laterale ben giocata capitan Moleri, assist per Ilardo che costringe Peverelli al primo grande intervento. Una manciata di secondi più tardi è Boni dalla linea del centrocampo a servire Strano, controllo e tiro del numero 9 biancoblu che trova il momentaneo 1-0 a favore della Pro. Padroni di casa che arrivano dalle parti di soldo al minuto 42 quando Campagnari scappa via alle maglie lissonesi, ci vuole un intervento di Bianchi che seppur falloso evita guai maggiori.

LA RIPRESA
Ci prova subito il Barzago con Agostoni, conclusione che si spegne alta sulla traversa. Pro che non ne vuol sapere di mollare, al quarto d’ora è Ilardo a scappare via alla difesa lecchese e presentarsi solo davanti al portiere, conclusione deviata dall’estremo difensore in calcio d’angolo. Cinque minuti più tardi è Soldo decisivo nello sventare la minaccia portata di testa ancora da Agostoni, ma un giro di lancette più tardi la gara si chiude: combinazione fra Ilardo e Strano, dalla destra è poderosa la conclusione del bomber biancoblu che mette la palla sotto la traversa. Doppietta e applausi, ma la Pro non si ferma. Al minuto 80 è Moleri a calciare verso la porta, respinge male la difesa, si trova la palla fra le gambe Ilardo che spinge nel sacco. Per l’arbitro è fuorigioco e rete da annullare, un danno che diventa persino beffa quando il direttore di gara estrae il cartellino rosso ai danni di Divella reo di aver protestato in modo eccessivo con l’assistente. Nemmeno l’inferiorità numerica cambia l’inerzia della partita, anzi allo scadere del tempo regolamentare è Ilardo a trovare il gol – questa volta buono – con un preciso tap-in dopo la respinta di Peverelli sulla punizione di Vismara.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco