Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 310.353.165
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Mercoledì 26 ottobre 2016 alle 18:16

Castello B.: imminente arrivo di altri otto richiedenti asilo in un alloggio di via Fontana

La struttura di Valmadrera che ospiterà i richidenti asilo
Nel corso di questa settimana, con ogni probabilità già nella giornata di domani, un gruppo di 12 richiedenti asilo traslocherà nell'ex "Villa Fomp" a Valmadrera, e altri 8 migranti troveranno una nuova sistemazione in un appartamento situato a Castello Brianza.
Si tratta di uomini, di origine africana e di età compresa tra i 25 e i 35 anni, già presenti da alcuni mesi sul nostro territorio, che hanno iniziato dunque un percorso personale in strutture di accoglienza gestite dalla cooperativa Itaca. Il loro trasferimento si rende necessario a causa dei nuovi arrivi sul territorio, che stanno riprendendo dopo un periodo di "calma" durante l'estate.
La villa valmadrerese è stata interessata durante gli ultimi mesi da lavori di ristrutturazione, necessari a renderla una struttura adatta ad ospitare un numero di persone che potrebbe raggiungere le 30 unità. A seguito dell'ingresso dei primi 12 migranti questa settimana, sarà la cooperativa ad effettuare le opportune valutazioni sull'effettiva capienza della struttura, dove sarà attivato un servizio di catering.
Diverso il discorso per l'appartamento di Via Fontana a Castello Brianza, dove i migranti si occuperanno della cucina e della pulizia degli ambienti. In entrambi i casi saranno seguiti dal personale della cooperativa, che si confronterà con le rispettive amministrazioni a seguito del loro arrivo. Le persone in arrivo a Castello Brianza - località Cologna - sarebbero state selezionate dagli operatori che quotidianamente li hanno seguiti durante il loro percorso; si tratterebbe di soggetti che si trovano qui da almeno otto mesi, tanto da sviluppare un determinato grado di autonomia. In paese arriverebbero dunque da altri "centri", nell'ottica di una accoglienza che, superata una prima fase di prima emergenza, punti ad una maggiore integrazione attraverso il confronto di piccoli gruppi con la popolazione locale.
I nuovi arrivi vanno a sommarsi agli altri otto richiedenti asilo ospitati da alcuni mesi in un appartamento di Via Piave, in località Brianzola. Un numero significativo di presenze se rapportato alla popolazione totale del piccolo comune oggionese, che supera di poco i 2500 abitanti.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco