Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 215.354.463
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
Scritto Lunedì 28 novembre 2016 alle 11:23

Casatenovo: pronto lo studio di fattibilità per ampliare il centro sportivo tramite ''project financing''

Uno studio di fattibilità per potenziare il centro sportivo di Via Volta a Casatenovo. La giunta comunale ha infatti approvato nei giorni scorsi un progetto per dotare la struttura situata tra Rogoredo e Cassina de' Bracchi, di nuovi servizi, come già indicato dal gruppo di maggioranza ''Persone e idee'' in campagna elettorale.
Dopo aver sistemato la tensostruttura e realizzato (attraverso un'operazione a scomputo oneri di urbanizzazione) il nuovo campo di calcio con annessa tribuna, trasferita dall'impianto di Piazza Repubblica, l'amministrazione Galbiati vuole avviare formalmente il percorso per un tentativo di appalto costruzione e gestione: il cosiddetto project financing.

Il centro sportivo di Via Volta a Casatenovo

Lo studio di fattibilità è stato redatto dall'ufficio tecnico a seguito del percorso di partecipazione e con la collaborazione di Finlombarda, società di Regione Lombardia che supporta i Comuni su questo tipo di esperienze.
Gli interventi prevedono la realizzazione di una palestra polifunzionale all'interno dello stabile di via Volta (dove un tempo era stato progettato l'appartamento del custode mai realizzato dagli anni Ottanta), la realizzazione dei parcheggi dimensionati secondo i parametri normativi, il rifacimento dei campi esterni per calcetto e tennis, il completamento delle parti esterne (aree
Gli assessori Guido Pirovano e Marta Picchi
verdi e percorsi pedonali) e la realizzazione di una struttura ricettiva (bar, segreteria e piccola ristorazione).
''Il dimensionamento e la sostenibilità degli interventi sono stati studiati a partire dalle attuali tariffe di utilizzo, con un piano economico finanziario dettagliato sul quale c'è stata grande attenzione anche dai consulenti regionali'' hanno spiegato in proposito gli assessori allo sport Marta Picchi e ai lavori pubblici, Guido Pirovano. ''L'intervento complessivo è nell'ordine di 820mila euro, soggetto a ribasso, a carico del gestore, e prevede un convenzionamento ventennale. Quella del parternariato pubblico-privato è una strategia adottata da diversi Comuni, chiara, prevista dalla normativa e sulla quale, tuttavia, ci riserviamo di muoverci con prudenza''.
A seguito dell'approvazione dello studio di fattibilità l'intervento proseguirà in due fasi: una prima di carattere esporativo, quando verrà pubblicato dalla stazione unica appaltante della Provincia di Lecco un avviso per manifestazione di interesse con cui l'amministrazione intende esplorare l'eventuale interesse di società sportive ed operatori del settore sulla base dello studio di fattibilità redatto ed approvato. ''I soggetti interessati potranno produrre una loro proposta anche migliorativa e con suggerimenti per interventi differenti. Questo ci servirà per affinare il progetto sia sul piano delle strutture da realizzare sia sull'impianto generale, nonché per sondare l'effettivo interesse di partner privati. Questa procedura ci è stata suggerita dai tecnici, è prudenziale, ma è nello spirito del partenariato e della collaborazione'' hanno proseguito Picchi e Pirovano. ''Solo successivamente valuteremo se e come procedere con la fase definitiva, ovvero un bando di gara pubblica per l'affidamento, l‘investimento ed il convenzionamento. Stiamo già anticipatamente valutando le strategie per favorire, in sede di convenzionamento, l'accesso con tariffe agevolate ai residenti casatesi, così come già avviene ora''.

Il campo di calcio realizzato nei mesi scorsi a scomputo oneri di urbanizzazione

Per quanto riguarda il progetto, l'amministrazione casatese ha spiegato di aver raccolto le indicazioni emerse dal confronto nella fase partecipativa con i consiglieri, la cittadinanza ed i comitati. Non verranno infatti realizzati i (contestati) parcheggi in via Galilei, dove in primavera partiranno i lavori per la pista ciclopedonale, già finanziata. ''Sull'area della montagnetta verde verso il centro sportivo verrà invece pensato e realizzato un parchetto pubblico, per il quale abbiamo già individuato le modalità di progettazione'' hanno aggiunto gli assessori, spiegando di aver portato avanti in queste settimane anche un confronto con la Fondazione Ca' Granda Ospedale Maggiore, proprietaria di alcuni terreni nell'area a sud rispetto al centro sportivo, che potrebbero interessare proprio per lo sviluppo della struttura comunale.
Una serie di azioni che si inseriscono in un percorso piuttosto complesso e non privo di ostacoli - peraltro oggetto di accese critiche nei mesi scorsi da parte di minoranze e alcuni cittadini - sul quale però la maggioranza ha dichiarato di voler ''insistere con convinzione e concretezza, per dare sviluppo al nostro centro sportivo''.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco