Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 247.798.967
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
Scritto Lunedì 28 novembre 2016 alle 19:23

Sociosanitario: Galbiati presidente distrettuale, vice Picariello. Presidenti degli ambiti Lecco e Merate un esponente del PD

Entro il 13 dicembre tutti gli organismi di rappresentanza dei sindaci previsti dalla riforma del settore sociosanitario lombardo saranno al completo e quindi operativi.  Si comincerà  lunedì con la elezione di presidente e vice del nuovo Distretto  che ora riunisce tutti i comuni  della Provincia. Favorito per la massima carica della rappresentanza dei  sindaci rimane il sindaco di Casatenovo Filippo Galbiati in quota PD. Per la vice presidenza il centro destra punta su  Luca Picariello, assessore del comune di Mandello del Lario. In questo modo anche l'area dell'ex Distretto di Bellano  disporrebbe  di una rappresentanza qualificata  all'interno dei vari organismi.

Adele Gatti (sindaco di Airuno) e John Patrick Tomalino (assessore a Merate)


La ex area distrettuale di Lecco, con la elezione dell'assessore lecchese Riccardo Mariani all'interno del  Consiglio di Rappresentanza della ATS ha già  ottenuto la sua poltrona importante. L'accordo tra le forze politiche prevede giustamente un certo equilibrio nelle nomine  per favorire rappresentanti di i tutte le tre Aree distrettuali. L'attenzione era giustamente rivolta alla composizione della rappresentanza del Distretto. Al Presidente e al suo Vice la riforma assegna un ruolo che va ben oltre la forma di "rappresentanza" che Felice Baio e i suoi predecessori hanno sperimentato nel passato. Saranno interlocutori privilegiati dei Direttori di ATS e ASST per l'attuazione della parte di  riforma che fa affidamento sulla integrazione tra i servizi sociali e quelli sociosanitari e avranno un ruolo non secondario nel campo della programmazione e destinazione delle risorse economiche disponibili. Per lunedì 16 dicembre sono invece  programmate le assemblee degli Ambiti Distrettuali (corrispondenti ai territori dei  vecchi Distretti della ASL) di Lecco e Merate per eleggere anche in questi caso Presidente e Vice. 

Fernando De Giambattista ( sindaco di Perledo) e Luca Picariello (assessore a Mandello)


A meno di ripensamenti da parte della Lega Nord , che in modo  incomprensibile si è  chiamata fuori da nomine che avranno un ruolo specifico per la realizzazione dei principi dettati dalla riforma, i giochi sembrano fatti  a favore di PD e  delle restanti formazioni del centro destra. Le presidenze degli ambiti di Lecco e Merate saranno targate PD, con  i Vice espressione del centrodestra. Per l'ambito Merate i giochi sembrano fatti.  Adele  Gatti sindaco di Airuno continuerà  a rappresentare il meratese-casatese  affiancata da John Patrick Tomalino, assessore alla persona di Merate.

Filippo Galbiati (sindaco di Casatenovo)


Più  incerta la situazione relativa all'ambito lecchese. 
In corsa per la Presidenza per ora risultano Patrizia Vassena assessore di Valmadrera  e Paola Giovanna Viganò sempre assessore di Olginate. Alberto Pasini vice sindaco  di Bosisio Parini è  in lizza per rappresentare il centrodestra come numero due. Il giorno dopo, martedì  13, sarà la volta dell'assemblea dell'ambito bellanese dove la Presidenza sarà  espressa dal centrodestra.  A questa carica pare destinato il sindaco di Perledo Fernando De Giambattista, mentre per la Vice presidenza il PD  pare puntare su Cristina Bartesaghi, sindaco di Abbadia Lariana.
C.B.
© www.merateonline.it - Il primo network di informazione online della provincia di Lecco