Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.477.684
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 31/10/19

Lecco: V.Sora: 32 µg/mc
Merate: 42 µg/mc
Valmadrera: 32 µg/mc
Colico: 35 µg/mc
Moggio: 68 µg/mc
Sentieri e Cascine
CHI SIAMO?
Siamo cittadini che operano per la salvaguardia dell'ambiente naturale casatese, i cui obiettivi in particolare sono l'individuazione, il mantenimento ed il ripristino di sentieri e percorsi campestri per favorirne la fruibilità. La nascita del gruppo risale agli inizi del 2000. L'ampio e gratificante numero di adesioni segna sicuramente un passo importante nel percorso del gruppo che riunisce così al suo interno semplici cittadini e gruppi organizzati anche se molto diversificati fra loro come scuole, associazioni sportive, cacciatori, ambientalisti che si trovano a condividere intenti comuni.

La 1a giornata ecologica (per certi versi indimenticabile) vede la partecipazione di oltre 700 persone. La formula utilizzata prevede in particolare il coinvolgimento del mondo scolastico (scuole materne ed elementari) attraverso i suoi organi collegiali. Nel 2003, grazie anche al contributo della Provincia di Lecco (nell'ambito della Legge 285/97) viene ideata e realizzata la prima cartina dei sentieri di Casatenovo.

E' un atto fondamentale nella vita del gruppo. Il primo segno tangibile della propria presenza. La cartina viene poi distribuita nelle scuole e a tutte le famiglie del comune. Questa realizzazione richiede un lavoro notevole per quanto riguarda l'individuazione, la ricognizione e la mappatura dei sentieri ancora esistenti sul territorio che, se non utilizzati, rischiano di sparire. Negli ultimi decenni alcuni tracciati hanno già subito questo destino soprattutto per mano dell'uomo o più semplicemente per mancanza d'utilizzo. Cresce quindi la convinzione dell'importanza e dell'utilità dell'opera intrapresa.

Due quindi gli obiettivi individuati:

- sensibilizzare il maggior numero di persone su questi temi incentivando l'uso dei sentieri e quindi del territorio.
- procedere alla posa della segnaletica come elemento "visibile" della presenza della rete sentieristica.


LA NASCITA DELL'ASSOCIAZIONE
Nel 2005 il Gruppo si consolida trasformandosi in Associazione: nasce l'Associazione Sentieri e Cascine. I soci che nel tempo si sono iscritti superano il centinaio. Circa 30/40 quelli che annualmente rinnovano l’adesione. Nel corso degli anni le "GIORNATE ECOLOGICHE" organizzate dall'Associazione diventano momenti fondamentali per "abituare" le centinaia di cittadini che vi aderiscono a percorrere, conoscere e apprezzare i sentieri individuati su tutto il territorio casatese. Da qualche anno si è aggiunta un’altra manifestazione “fissa”, denominata SENTIERANDO IN BRIANZA”, che si svolge il 2 giugno che ha come caratteristica quella di esplorare zone del nostro territorio non solo dal punto di vista ambientale ma anche da quello culturale, andando alla ricerca di particolarità presenti. Anche a queste manifestazioni la partecipazione è sempre molto numerosa. 


LA SEGNALETICA
Nel corso del 2008 abbiamo definito le modalità per la realizzazione e posa della segnaletica sui sentieri, che iniziamo a posare dal 2009. Dal punto di vista pratico l'operazione ha richiesto e sta richiedendo molto impegno. Sono state previste oltre 300 frecce poste su circa 140 piantane. Attualmente è stato coperto il 95% circa del territorio. Mancano solo alcune piccole integrazioni. A completamento del progetto poseremo, in alcuni punti strategici, delle “casette” a supporto di indicazioni sul territorio ad iniziare della nuova cartina dei sentieri.
 

SITO INTERNET
Nel corso del 2008 abbiamo attivato un sito internet. Nel corso degli anni si è confermato un punto di riferimento per le nostre attività, ma non solo, grazie in particolare al contributo di un Gruppo di fotografi (AFCB) che seguono molte altre manifestazioni le cui foto vengono poi pubblicate sul sito. Contiamo mediamente circa 1.300/1.500 contatti mensili.


RICERCA STORICA ATTRAVERSO FONTI ORALI
In contemporanea all'apertura del sito Internet, abbiamo sviluppato una nuova ed impegnativa attività. Sfruttando la seconda parte del nostro nome, le cascine, abbiamo avviato un lavoro di recupero delle tradizioni locali attraverso le cosiddette fonti orali sotto forma di video-interviste che saranno raccolte nell'apposita sezione sul sito “le cascine e le loro storie”. Lasciare tracce attraverso la viva voce della nostra gente su come  viveva e lavorava, ci sembrava e ci sembra uno strumento particolarmente efficace ed utile per conoscere e far conoscere la storia del nostro paese affinché questo aiuti a comprendere meglio il rapporto con il nostro territorio forte e antico ma per certi versi ancora attuale nella speranza che anche questo contribuisca a non disperdere la risorsa più importante che abbiamo, il nostro stesso territorio.

Con l’Amministrazione comunale e l’Associazione BRIG abbiamo dato vita ad un progetto denominato “NON SI BUTTA VIA NIENTE” una ricerca sui luoghi, persone e lavoro del novecento casatese. Per quanto ci riguarda (la ricerca sui nuclei rurali) ad oggi abbiamo raccolto oltre 40 video-interviste. Nel 2010, in occasione della 60ma edizione della Fiera Agricola Casatese detta SAN GAETANO abbiamo partecipato alla pubblicazione di un libro denominato “60 anni di Fiera a Rogoredo, 1950-2010. La Gente, i Ricordi, la Festa”. Allegato al libro due DVD di testimonianze video della gente realizzati dalla nostra Associazione. Nel 2011 con la Parrocchia di san Biagio di Galgiana, per la ricorrenza del decennale della morte di Don Antonio Brambilla, abbiamo realizzato un DVD sulla storia di questo prete.


Articoli correlati