Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità e per servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o se vuoi negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Proseguendo la navigazione nel sito, acconsenti all'uso dei cookie.
ACCETTA
  • Sei il visitatore n° 213.814.687
Vai a:
Il primo network di informazione online della provincia di Lecco
link utili
bandi e concorsi
cartoline
ozono
Valore limite: 180 µg/mc
indice del 15/11/19

Lecco: V.Sora: 74 µg/mc
Merate: 73 µg/mc
Valmadrera: 77 µg/mc
Colico: 68 µg/mc
Moggio: 96 µg/mc
A.S. Pallavolo
L'ASSOCIAZIONE
Obbiettivo di fondere la pratica dello sport tra giovani e adulti.

STORIA & LA SOCIETA'
La società nasce nel 1982 come Polisportiva Missaglia con l’intenzione di sviluppare più discipline sportive. Nel breve periodo però è solo con la pallavolo femminile che i dirigenti trovano il pieno riscontro con i loro propositi, per questo alla fine degli anni Ottanta avviene il cambio di denominazione in Associazione Sportiva Pallavolo Missaglia, più consono all’attività svolta. Dal 2009, con l’approvazione del nuovo statuto e il riconoscimento del CONI, la denominazione viene aggiornata in Associazione Sportiva Dilettantistica Pallavolo Missaglia.

All’inizio della sua storia, negli anni ottanta, la società raggiunge la serie D regionale e poi la serie C2 sempre a livello regionale. Con gli anni novanta la società si mantiene ad alti livelli di classifica e dopo alcuni campionati in C2 c’è il salto di categoria nell'allora C1 nazionale. Ultimo traguardo prestigioso la promozione alla fine degli anni novanta alla serie B2 nazionale a cui fa però seguito la retrocessione. Per problemi principalmente di natura economica la società nel 2000 è costretta a mantenere il solo settore giovanile e per i primi due anni del nuovo millennio rimane senza una prima squadra. Nel 2002 ricomincia l’avventura dalla Seconda Divisione provinciale e l’anno successivo la vince conquistando la promozione alla Prima Divisione femminile, si perde però tutto il settore giovanile.

CLICCA QUI per proseguire ...


Articoli correlati