Oggiono: il PD ospita l'ex ministro Livia Turco

banner bmilenamuccidesktop-36632.jpg
Alle 20.30, martedì 19 settembre 2023, presso la Sala Consiliare del comune di Oggiono in piazza Garibaldi 14, Livia Turco presenterà il suo nuovo libro "Compagne. Una storia al femminile del partito comunista italiano".
 
" Compagne" è una parola mai sopita, che vive nel cuore di milioni di donne, che ha molto da insegnare. Contiene un passato che è sempre presente: la volontà di cambiare il mondo per una società di donne e uomini libere ed eguali, tema più che mai attuale in questo tempo duro e difficile.
Un tempo, il nostro, dove la passione politica e l'impegno sono sempre più importanti.
Incontrare Livia è l'occasione per tutte e tutti di riflettere sui molti temi aperti anche dai recenti avvenimenti che sollecitano la politica a farsi carico della complessità cogliendone gli aspetti culturali e sociali che vanno affrontati. volantinoturco.jpg (197 KB)Livia Turco, iscritta giovanissima alla Fgci di Torino, ne diventa segretaria provinciale nel 1978. Nel 1986 entra a far parte della Segreteria nazionale del Pci, ed è responsabile nazionale delle donne del Pci e del Pdf fino al 1994. Nel 1995 è eletta presidente della Commissione nazionale per la parità e le pari opportunità della presidente del Consiglio. Parlamentare del 1987 al 2013, è ministra della Solidarietà sociale dei governi dell'Ulivo dal 1996 al 2001 e ministra della Salute dal 2006 al 2008. È presidente della Fondazione Nilde Iotti.
 
L'evento è organizzato dalla Conferenza Donne Democratiche in collaborazione con i Giovani Democratici della provincia di Lecco e la Segreteria della Federazione Provinciale del Pd.
Introduce Manuel Tropescovino, segretario della Federazione provinciale Pd di Lecco, intervista Livia Turco la sindaca di Oggiono, Chiara Narciso. Saranno presenti Diana De Marchi portavoce regionale delle Donne Democratiche della Lombardia e Gian Mario Fragomeli consigliere regionale Lombardia.
Date evento
martedì, 19 settembre 2023
Invia un messaggio alla redazione

Il tuo indirizzo email ed eventuali dati personali non verranno pubblicati.