Accadeva 30 anni fa/98 novembre ‘93: Casate, il Pds accusa troppo cemento. Alti costi scuola di musica a rischio chiusura

banner bmilenamuccidesktop-36632.jpg
I partiti sono allo sbando, numerosi capibastone sono agli arresti in carcere o ai domiciliari, il ciclone Mani Pulite ha sconvolto la geografia politica italiana. Sullo sfondo si muove una grande forza mediatica destinata a spazzare via del tutto i vecchi partiti, e Milano è già tappezzata di manifesti con un bimbo che salta su una rete metallica e sopra scritto Fozza Itaia. Chi deve capire, capisce, gli altri si arrabattano nel tentativo di sopravvivere. A Merate, in sala civica, arriva Pierluigi Castagnetti, capo della segreteria politica della Democrazia Cristiana. Cerca uomini nuovi per le politiche di primavera. “La squadra – dice – va completamente rinnovata”. E aggiunge. “Quando ci sono delle rivoluzione il ricambio dell'essere integrale”. E ancora: “Quando De Gasperi cominciò la trasformazione del Partito Popolare nella Democrazia Cristiana chiamò le intelligenze migliori del movimento, ma anche un giovane avvocato pugliese di simpatie socialiste. Si chiamava Aldo Moro”. Domenico Galbiati di Casatenovo è il parlamentare uscente del collegio Como-Sondrio-Varese (la provincia di Lecco ancora non c’era).
ColAccadevaNovembre1.jpg (112 KB)
Mascheroni, Stucchi, Panzeri

In campo ci sono tre personaggi di primo piano: Eugenio Mascheroni, sindaco di Montevecchia dal 1967, poi Franco Panzeri, notaio e, infine, Luca Stucchi, esponente di Comunione e Liberazione, un movimento che però nel meratese non ha mai raggiunto la maggioranza.
ColAccadevaNovembre2.jpg (97 KB)
Castelli, Panzeri, Bertolini, Maggioni

C’è movimento anche in Lega. Al momento il partito fondato da Umberto Bossi ha un solo parlamentare, Roberto Castelli, eletto trionfalmente nel 1992. Lo scontro attorno alla sua ricandidatura vede diversi competitori tra cui Domenico Bertolini, segretario provinciale della Lega Nord e Carlo Maggioni consigliere comunale a Barzanò. Per il collegio di Merate si fa il nome di Angelo Panzeri, consigliere comunale di Perego.
ColAccadevaNovembre3.jpg (239 KB)
Fausto Casati

A Casatenovo viene preso di mira il Consorzio Brianteo per l’acqua potabile. Ignoti riescono a entrare negli uffici e impossessarsi di tutti i floppy disc contenenti la contabilità dell’Ente. “Un furto molto strano” commenta il presidente Fausto Casati. Non ci sono copie, la contabilità va ricostruita di nuovo.
ColAccadevaNovembre4.jpg (194 KB)
Alfonso Galbusera

Sempre a Casatenovo Alfonso Galbusera, “capo” del Partito Democratico di Sinistra lancia l’allarme: troppo cemento in città, non si pensa alle infrastrutture, ai servizi sociali e culturali e ciò che fa comunità, si pensa solo a costruire. Occorre intervenire sul Prg che contiene ancora previsioni edilizie per 1,7 milioni di metri quadrati. In poco più di tre anni, spiega il capogruppo consiliare del Pds, Casatenovo è diventato un cantiere infinito. Sono stati costruiti un supermercato, due centri commerciali ex Usuelli e Modromeno, numerosi interventi edilizi, Cascina Fiume, Verdura, via Roma e nuovi progetti di piani integrati sono pronti a partire nelle vie Misericordia, Cavour e Mameli. E poi c’è il maxi intervento a Cascina Levada. Rivedere il Prg per Galbusera è ormai essenziale e urgente.
ColAccadevaNovembre10.jpg (247 KB)
Prende il via la rassegna teatrale “Tuttinteatro” organizzata dal gruppo Amici di Giuliano di Missaglia. Otto spettacoli il cui ricavato andrà in beneficenza.
ColAccadevaNovembre5.jpg (1.01 MB)
Corte Sacro Cuore

ColAccadevaNovembre6.jpg (1.05 MB)
Orti espropriati

ColAccadevaNovembre7.jpg (819 KB)
Asilo pericoloso

ColAccadevaNovembre8.jpg (591 KB)
Palestra a metà

ColAccadevaNovembre9.jpg (1.37 MB)
Fiera permanente

La frazione di Rogoredo è in rivolta contro il “governo” centrale di Casatenovo. Troppe le questioni irrisolte. E la locale Dc mette al muro la Giunta del medesimo partito. Sul tavolo il recupero della Corte del Sacro Cuore, la pericolosità dell’asilo, l’annunciato esproprio degli orti sociali per farne un parcheggio, il completamento della palestra e l’acquisizione definitiva dei terreni – chiesta da tempo – per svolgere la tradizionale Fiera d’estate.
ColAccadevaNovembre11.jpg (206 KB)
Molteni, Mazza, Galbiati

A Casatenovo invece scoppia la questione della Civica scuola di musica. Il costo di gestione è troppo alto, avverte l’assessore al bilancio Giacomo Molteni. Il direttore Massimo Mazza ritiene sconcertante la proposta del Pds di privatizzarla e aggiunge che anche l’aumento delle rette, già diversificate per paese di provenienza dei 195 allievi, è improponibile. Sul tappeto anche la proposta di accorpare la Civica scuola di musica al Consorzio Villa Greppi. Ipotesi fermamente respinta dall’assessore alla Cultura Rosadele Galbiati.
ColAccadevaNovembre12.jpg (821 KB)
Castagna, Zangrillo, Brambilla

A Missaglia i rapporti tra la maggioranza Dc e Vivere Missaglia, minoranza di sinistra, sono sempre più tesi. Due gli assessori nel mirino: Alberto Zangrillo accusato di non aver presentato per tempo il piano di diritto allo studio, compito dell’assessorato all’istruzione di cui è titolare il medico e Roberto Brambilla già finito nel mirino per presunti abusi edilizi. Ma anche al sindaco Gabriele Castagna non vengono risparmiate critiche cui l’opposizione imputa un disimpegno dal ruolo e anche una demotivazione nello svolgere la carica.
ColAccadevaNovembre13.jpg (314 KB)
Per chiudere la classifica dei 45 e 33 giri più venduti nel mese di novembre 1993.


 
98/continua
Invia un messaggio alla redazione

Il tuo indirizzo email ed eventuali dati personali non verranno pubblicati.